RAFFAELLO C. ROMANELLI (1980)

La figura umana è il tema centrale del suo lavoro e le naturali proporzioni del corpo ne sono continua fonte di ispirazione. La rappresentazione realistica è lo strumento con cui Raffaello dà forma alla bellezza di ciascun soggetto. Il suo lavoro eccelle nei ritratti: modellare dal vivo interloquendo con il modello gli permette di catturare la forma dei volti, la moltitudine di espressioni e, quindi, di esprimere la personalità dei soggetti. E’ questo il segreto dell’intensità espressiva delle sue opere. Raffaello ha avuto da sempre un rapporto speciale con l’arte, ha nutrito gli occhi con gli esempi dei suoi avi e respirato l’aria di bottega fin da bambino, a contatto con gli scultori di cui ha raccolto gli spunti e la conoscenza. Ha poi ricevuto una formazione classica presso lo studio del maestro Charles H. Cecil a Firenze, dove ha appreso le tecniche del disegno, della pittura e del modellato in creta. Oggi dirige lo storico studio di famiglia in Borgo San Frediano a Firenze, luogo di lavoro e di ispirazione. Qui dà vita ai suoi progetti personali e riceve i suoi committenti internazionali. I suoi lavori in bronzo sono pezzi in edizione limitata, i marmi opere uniche scolpite a mano. Oggi tiene corsi di scultura permettendo una continuità della tecnica e conoscenza acquisita nell’ambito familiare e nelle esperienze da lui fatte permettendo agli aspiranti scultori di apprendere le competenze necessarie alla creazione di un’opera.

OPERE